Noi
Siamo Michele, Matteo, Mattia, 3 teste  diverse che su alcune cose vanno sempre d’accordo:

ci piacciono il buon vino, i prodotti genuini di questa terra bella e selvaggia e l’idea di farli conoscere a tutti.
Non ci piacciono i pesticidi, la dottrina fine a se stessa e la gente che si prende troppo sul serio.

e la vecchia Cava
Il cuore della nostra produzione è una vecchia cava di marna, situata sulla cima di un collina nella parte nord della Val d’Illasi (Verona), abbandonata alla fine degli anni ‘70 e dai noi riconvertita in vigneto.

La Cave nacque nel 1922 per l’estrazione di materiali per il cementificio ITALCEMENTI di Tregnago.
Nel 1963, dopo oltre 40 anni di attività, chiude il cementificio, all’epoca l’azienda più importante di tutta la vallata, e nel 1975 chiusero definitivamente anche Le Cave.

Nel 2003 venne avviato il progetto per trasformare il sito in una discarica da più di 1,000,000 di metri cubi di rifiuti speciali.

Nello stesso anno iniziammo a piantare i primi vigneti, al confine sud della Cava.

Nel 2004, successivamente all’opposizione di 49 organizzazioni di cittadini e varie manifestazioni che hanno coinvolto migliaia di persone, il progetto viene finalmente ritirato.

Dal 2006 comincia l’opera di recupero con la bonifica del terreno, l’impianto dei nuovi vigneti e la ristrutturazione dei vecchi edifici abbandonati.

Nel 2012 nasce Tasi, per cominciare la produzione dei vini dalla vecchia Cava.

Nel 2013, dopo 10 anni di lavoro, apre finalmente Tenuta Le Cave, Wine Relais e Fattoria Biologica. 

Le vecchie strutture industriali sono state convertite in camere e suite, un ristorante con vista mozzafiato su tutta la valle, un’enoteca che offre quotidianamente degustazioni ed un centro benessere.